Fano.it
Aniballi Associati Assicurazioni
Fano dei Cesari

Frittura di mare

Il fritto di mare si pùò preparare in più modi: da quello digeribile che prevede la sola infarinatura del pesce e quindi la sua immediata doratura in olio bollente (ed è il caso della ricetta fanese), a quelli che prima prima prevedono una breve marinatura o l'utilizzo di una saporita pastella.

FRITTURA DI MARE

Ingredienti:
Calamaretti, seppioline, gamberetti, scampi, zanchette, olio,farina, sale
Come si prepara:
Pulite bene i calamaretti e le seppie; se piccoli lasciateli interi, altrimenti tagliateli a listarelle lasciando però interi i ciuffetti.Per quanto riguarda la pulizia della zanchetta (simile ad una piccola sogliola) non occorre far altro che togliere con le mani l'unica parte dove questo pesce contiene la viscere.Sciaquate seppie, calamari e gamberetti sotto acqua fredda corrente e asciugateli bene. Prendete tutto il pesce ed infarinatelo, magari un pesce per volta in modo che la farina copra tutta la superfice.. Friggete il misto di pesce in olio bollente, (attenzione, tenete un coperchio sulla pentola, perchè le seppie e i calamari tendono a rigonfiarsi, e quindi a "scoppiettare") fatelo asciugare su della carta assorbente e salate. Servite il pesce ben dorato e caldissimo accompagnandolo con spicchi di limone. Non prolungate il tempo di cottura per non rischiare di far risultare i calamari e le seppie gommose.

Frittura
COZZE GRATINATE


Forse è il frutto di mare più conosciuto e anche il più saporito. A Fano si chiamano "cappull", o "pidocchi di mare", proprio per il colore nero del loro guscio. Una volta era possibile la pesca anche tra i bagnanti, ora è vietata, per permetterne il ripopolamento,le cozze nascono infatti a grappoli attaccate agli scogli, e questo è un luogo molto semplice da raggiungere, anche a nuoto.
Ingredienti:
1 Kg di cozze, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, pangrattato, olio extravergine d'oliva, sale, pepe.
Come si prepara:
Pulite con cura le cozze e fatele schiudere mettendole al fuoco in un tegame coperto. Dividete i gusci, buttando via quelli vuoti, e adagiando quelli con il mollusco in una teglia da forno; a fine operazione filtrate il liquido lasciato sul fondo e tenetelo da parte. Amalgamate il pangrattato, il prezzemolo, e l'aglio tritati, un pizzico di sale e una buona manciata di pepe con l'olio necessario a rendere il tutto un composto pastoso. Con un cucchiaino di questa salsa, coprite ciascun mollusco, condite con un filo leggero di olio e passate in forno caldo per una decina di minuti. Servite caldo guarnendo.

Cozze gratinate
LA MORETTA


A Fano, anticamente Tempio della Fortuna, nelle Marche, gli osti preparano una bevanda speciale, unica, che è detta comunemente MORETTA: è una bevanda calda, che è composta di questi elementi: caffè, anice, rhum, scorza di limone e zucchero. Aiuta la digestione.
Come si prepara:
mettere in un bicchiere di vetro un cucchiaino di zucchero, un po’ di rhum, il doppio di anice e un po’ di scorza di limone; scaldare assai. Quindi far gocciolare caffè bollente nel bicchiere fino alla metà o poco più. Sorseggiare.
N.B.- La vera Moretta è senza Cognac.

Moretta

< 1 2 >

 
 

Webcam

Il meteo

Oroscopo

Le previsioni segno per segno!

 
Info legali e Copyright Gostec s.n.c. di Cherchi S. & C. - via XXVII Agosto, 27 - Fano - PI 01371950419